Appalti e camorra, ex sindaco e fratello del boss in manette

Dieci indagati. Perquisizioni durante la notte

appalti e camorra ex sindaco e fratello del boss in manette
Santa Maria Capua Vetere.  

Nelle prime ore di questa mattina, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, nelle province di Caserta, Benevento, Catania e Terni, coordinati dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, stanno eseguendo un’ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere, degli arresti domiciliari e del divieto di dimora nella Regione Campania, emessa dall’ufficio GIP del locale Tribunale, nei confronti di 10 indagati.

Tra questi spunta il nome dell’ex sindaco del Comune di San Felice a Cancello e ex consigliere presso la Regione Campania, Pasquale De Lucia, Rita Emilia Nadia Di Giunta, ex presidente ed a.d. della Società “Terra di Lavoro spa”, nonché Antonio Zagaria, fratello del noto boss Michele, ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso esterno in associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio e rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, con l’utilizzo del metodo mafioso.