Nell'alto casertano è caccia ai bracconieri

Dieci richiami illegali per quaglie sono stati sequestrati dai carabinieri del Nucleo forestale

nell alto casertano e caccia ai bracconieri
Caserta.  

Richiami acustici per uccelli sequestrati dai carabinieri Forestali. Nell'ambito di una campagna di controlli organizzati per prevenire e reprimere il bracconaggio. Verifiche che hanno interessato l'alto casertano e in particolare il corso del fiume Volturno nei comuni di Pratella, Presenzano, Baia e Latina e Vairano Patenora. In azione i militari delel Stazioni forestali di Vairano Patenora, Letino e Pietramelara.

Durante le verifiche i carabinieri hanno sequestrato 10 richiami acustici a funzionamento elettromagnetico che riproducevano il verso della quaglia. I dispositivi erano alimentati con batterie di auto e camion che avrebbero garantito una lunga autonomia di funzionamento nelle ore notturne azionati da timer.

Scopo dei bracconieri era quello di attrarre le quaglie nelle zone dove erano installati i fonofilo in modo tale che il mattino seguente sarebbero state abbattute durante l'orario di caccia.

I richiami acustici erano stati sistemati all’interno di strutture blindate, o su alti alberi per impedire che gli stessi potessero essere disattivati o sequestrati.