Per evadere le tasse dona tutto alla figlia

Protagonista un 64enne: aveva un debito da oltre 300mila euro con l'erario

per evadere le tasse dona tutto alla figlia
Caserta.  

Ha intestato i propri beni alla figlia, donandoglieli, per non pagare le tasse. Per questo la Guardia di Finanza di Caserta ha sequestrato beni e denaro per 320mila euro ad un 64enne residente a Caserta, con l’accusa di intestazione fraudolenta. L’uomo era debitore con l’erario di 319mila euro, imposte già iscritte nei ruoli esecutivi e inizialmente aveva richiesto e ottenuto diversi piani di rateazione, in seguito tutti revocati per suoi inadempimenti.
Da successivi approfondimenti è emerso che l’uomo e la moglie avevano donato, con un atto negoziale fraudolento, a sua figlia la pina proprietà di diverse unità immobiliari solo con lo scopo di sottrarle alla riscossione coattiva. Per questo il Gip ha accolto la richiesta della procura di sequestrare le disponibilità liquide del soggetto ed i beni che aveva in disponibilità: è emerso che oltre a diverse risorse su vari conti  correnti e libretti postali disponeva anche di due immobili di pregio a San Leucio.