Spacciava e prendeva il reddito di cittadinanza: arrestato

Ai domiciliari un 58enne: oltre a spacciare prendeva 500 euro al mese di sussidio

spacciava e prendeva il reddito di cittadinanza arrestato
Marcianise.  

Spacciatori, parcheggiatori abusivi, contrabbandieri di sigarette: tutti con un lavoro illegale e percettori del reddito di cittadinanza. Tantissimi i casi accertati, in particolare al sud, l'ultimo a Capodrise, dove i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise hanno beccato un 58enne incensurato. Lo hanno fermato per un controllo stradale, e si sono accorti che l'auto era già stata utilizzata per il trasporto di sostanze stupefacenti: a casa dell'uomo è stato trovato mezzo chilo di “fumo”, più soldi e strumenti per il confezionamento della sostanza stupefacente. L'uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari: è stato accertato anche che percepiva il reddito di cittadinanza per circa 500 euro al mese, per cui si è proceduto a fare segnalazione all'Inps per farlo decadere dal beneficio.