Cava Moccia: sindaci uniti contro lo scempio ambientale

Atti deliberativi dei vari Comuni per chiedere a De Luca la tutela dell'ambiente

cava moccia sindaci uniti contro lo scempio ambientale

Popolazione pronta a mobilitarsi...

Santa Maria a Vico.  

Autorizzazione alla Cava Moccia a Durazzano, riunione dei nove comuni del Parco Urbano con
l’avvocato. Il presidente Pirozzi: «Tutti i consigli comunali approveranno atti per chiedere a De
Luca una tutela dell'ambiente ed evitare scempi al territorio»

Questa mattina i rappresentanti dei nove comuni che fanno parte del Parco Urbano Dea Diana -
Est Tifatino” hanno incontrato l’avvocato Luigi Perifano. Il legale ha fatto il punto sul ricorso al
Consiglio di Stato, presentato dai comuni di Durazzano e Santa Maria a Vico in cui si è costituito a
supporto anche il Comune di Arienzo, avverso la sentenza del Tar sulla base della quale il Genio
Civile di Benevento ha avviato il procedimento per il rilascio di concessione alla coltivazione
estrattiva del comparto produttivo a Durazzano, in località Fossa delle nevi, che avrebbe
ripercussioni su un territorio che complessivamente ha una popolazione di circa 100mila abitanti
Erano presenti Andrea Pirozzi (sindaco di Santa Maria a Vico e presidente del Parco Urbano) e la
consigliera Anna Cioffi, Davide Guida (sindaco di Arienzo), Franco Servodio (funzionario di
Arpaia), Gennaro Piscitelli e Martuccio Serino (sindaco e presidente del consiglio di Cervino),
Antonio Diglio (vicesindaco di Durazzano), Carmine Valentino e Ciro Magliocca (capogruppo
di maggioranza e funzionario di Sant’Agata de’ Goti) ed il direttore del Parco Urbano, Mariano
Nuzzo.

Nel corso della riunione è stata ribadita: la richiesta di annullamento in autotutela dell’avviso
pubblico del Genio Civile di Benevento; la necessità della costituzione in giudizio, dopo delibere di
giunta o consiglio dei singoli comuni, anche del Parco Urbano avverso la sentenza Tar al Consiglio
di Stato, per cui sarà chiesta anche una sospensiva su cui la pronuncia arriverà entro metà ottobre;
la richiesta da presentare al presidente della Giunta della Regione Campania Vincenzo De Luca di
un’annullamento o quanto meno di una sospensione dell’avviso pubblico del Genio Civile.
«Quello di oggi è stato un incontro importante perché abbiamo stabilito le azioni da mettere in
campo. Da presidente del Parco Urbano voglio rassicurare tutti che nulla lasceremo intentato.
Domani pomeriggio abbiamo già fissato un incontro in Regione Campania con il consigliere del
presidente per illustrare le nostre preoccupazioni e ribadire le nostre richieste, già inviate al
governatore Vincenzo De Luca con note scritte, affinché sia assunta una iniziativa netta per la
salvaguardia dell'ambiente e del Parco urbano.

Vogliamo un incontro con lo stesso presidente, con tutti i sindaci, per fare chiarezza e siamo fiduciosi che otterremo il sostegno di De Luca a salvaguardia del nostro territorio. In attesa dell'incontro abbiamo anche deciso che impegneremo tutti i consigli comunali con un atto di indirizzo per il governatore per chiedere la tutela dell'ambiente e non lo scempio che la cava porterebbe. E, se necessario, siamo pronti anche a mobilitare la popolazione», è il commento del presidente del Parco Urbano “Dea Diana – Est
Tifatino”, Andrea Pirozzi.