"Casale è incivile", il sindaco pronto alle vie legali

Ieri la frase choc a Mattino Cinque del deputato Verini: "L'Umbria non è Casal di Principe"

casale e incivile il sindaco pronto alle vie legali
Casal di Principe.  

“Con stupore e sconcerto ho appreso della frase pronunciata e chiedo di rettificare le dichiarazioni diffamatorie”. Il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, si è detto molto dispiaciuto e anche arrabbiato per la frase pronunciate ieri dal deputato Walter Verini a ‘Mattino Cinque’. Il deputato, parlando dello scandalo che ha coinvolto l’Umbria,  ha detto: “L’Umbria non è Casal di Principe, l’Umbria è civiltà”. Una frase che ha fatto sobbalzare dalle sedie non solo il primo cittadino di Casal di Principe, ma tutti coloro che in questi anni si sono battuti contro la criminalità organizzata. Ma non solo. Una frase percepita come se a Casal di Principe non ci fosse civiltà. Per questo motivo, il sindaco stamattina ha inviato una nota proprio al deputato del Partito democratico, al Presidente della Camera Roberto Fico e al Segretario Nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. “Tali dichiarazioni sono diffamatorie –dice Natale - del tutto ingiustificate ed estremamente lesive della dignità di una comunità come quella Casalese che, con forza e costanza, ha compiuto passi decisivi verso la normalità, con un progressivo ma deciso superamento dell'epoca buia in cui regnava la criminalità organizzata. Evidentemente poco informato delle iniziative anche culturali che hanno caratterizzato questi anni di governo cittadino dell'Amministrazione da me presieduta,  invito a rettificare le dichiarazioni nonché a porgere le scuse alla città di Casal di Principe ed ai propri cittadini, del tutto illegittimamente individuati quali esempi di corruzione e di inciviltà". Qualora non dovessero arrivare le scuse, il rimo cittadino sottolinea: "intraprenderò tutte quelle azioni necessarie al fine di garantire la massima tutela dei diritti, del buon nome e della dignità del Comune di Casal di Principe e dell'intera comunità Casalese da me rappresentata. Inoltre – conclude -  invito Verini a visitare la città di Casal di Principe per constatare di persona l'alto livello di civiltà del nostro popolo".