Tripla a tempo scaduto, ma convalidata: Roseto batte Caserta

Succede di tutto al PalaMaggiò in 50 minuti di gioco. Juvecaserta ko dopo due overtime (112-113)

tripla a tempo scaduto ma convalidata roseto batte caserta
Caserta.  

Beffa dopo due overtime e una tripla, mandata a bersaglio da Aristide Mouaha, fuori tempo massimo, ma convalidata dagli arbitri. Finale di 112-113 e vittoria della Sapori Veri Roseto sulla Juvecaserta che ha annunciato la protesta agli organi federali. Il fotogramma chiarisce quanto accaduto. I tabelloni del PalaMaggiò sono illuminati per la fine del secondo tempo supplementare e Mouaha è ancora in possesso della sfera, prima del rilascio per la conclusione diretta al ferro. Roseto vince contro una Caserta ancora limitata dall'assenza di Mike Carlson e alla quale non è bastata la prova super di Seth Allen, protagonista con 43 punti (8/12 da 2, 5/9 da 3 e 12/13 a cronometro fermo). Ad un secondo e 41 centesimi, l'esterno USA ha firmato il 112-110 che sembrava regalare i primi due punti in campionato al gruppo di coach Nando Gentile, ma poi è arrivata la tripla di Mouaha convalidata con gli stop-lamp accesi.

Serie A2 (Girone Est) - Seconda Giornata (PalaMaggiò, Castel Morrone)
Sporting Club Juvecaserta - Sapori Veri Roseto 112-113
Parziali progressivi: 19-22, 42-48, 61-77, 92-92, 102-102
Caserta: Allen 43, Giuri 17, Sousa 13, Hassan 12, Cusin 9, Turel 8, Carlson ne, Vigliotti ne, Gervasio ne, Bianchi 7, Paci 2, Valentini 1. All. Gentile.
Roseto: Canka 25, Pierich 23, Mohuaha 19, De Fabritiis 11, Lattin 8, Nikolic 8, Menalo 6, Rupil 6, Bayehe 5, Dut Mabor 2, Giordano ne, Oliva ne. All. D’Arcangeli.
Arbitri: Scrima, Capurro, Praticò

Foto: pagina ufficiale SC Juvecaserta