Juvecaserta, poker e ruolo da mina vagante in Serie A2

Basket, quarta vittoria consecutiva: la squadra di coach Gentile stende la capolista

juvecaserta poker e ruolo da mina vagante in serie a2
Caserta.  

L'estate del rilancio, della wild-card per la Serie A2 dopo una stagione di Serie B terminata con l'amaro in bocca di un cammino playoff interrotto al primo step e ora un poker di vittorie che vale tantissimo per la Juvecaserta. Mina vagante con prove di forza, da squadra vera negli ultimi quattro turni del campionato per il roster di coach Nando Gentile. La società bianconera ha escluso ribaltoni in panchina nei momenti di difficoltà e si è guadagnata un ruolo da protagonista nel girone est. Posizione nel gruppo delle terze nella classifica del girone est, sesto posto effettivo nel raggruppamento per la squadra di Terra di Lavoro.

La vittoria contro la capolista Mantova (77-61 il finale) certifica la crescita di una squadra che ha dovuto fronteggiare gli infortuni sin dal primo giorno della preparazione estiva. L'addio immediato ad Isaiah Swann, l'arrivo di Seth Allen, l'attesa della miglior condizione fisica di Mike Carlson, i vari acciacchi hanno limitato lo sviluppo del campionato, ma non la voglia del gruppo di emergere alla distanza. Compatti e pronti a rispondere all'emergenza. Quota 12 in classifica, ad una sola vittoria di distanza da Verona, dal gran valore per la categoria: Caserta è rientrata nei grandi giochi della stagione, in un torneo lungo che prevede anche la fase ad orologio prima dei playoff.

Il leader indiscusso della Juvecaserta è Marco Giuri (nella vittoria con Mantova altri 15 punti per chi, appena l'estate scorsa, ha conquistato lo Scudetto con la Reyer Venezia). Nel reparto lunghi, Paolo Paci è il valore aggiunto, capace di nascondere l'assenza di Marco Cusin. Domenica prossima, Caserta farà visita a Ferrara. Anche il club estense ha vinto 6 gare. In trasferta, per gli uomini di Gentile possono arrivare altri segnali interessanti.