Terra dei Fuochi, lo screening dei tumori per 262mila persone

La campagna di prevenzione dell'Asl Napoli 2 Nord interesserà 32 comuni tra Napoli e Caserta

terra dei fuochi lo screening dei tumori per 262mila persone
Frattamaggiore.  

Prende il via #selfiecare, la campagna di prevenzione dei tumori dell’ASL Napoli 2 Nord che coinvolgerà circa 680.000 pazienti in 3 anni. L’iniziativa è volta ad individuare precocemente eventuali tumori del colon retto, del seno e della cervice uterina, garantendo così maggiori possibilità di guarigione.

Data la dimensione della popolazione da coinvolgere, l’Azienda ha mobilitato tutte le proprie risorse. Da un lato saranno protagonisti i circa 800 medici di famiglia, utilizzando una piattaforma informatica che integra la loro attività con quella dei medici ospedalieri e dei diversi specialisti coinvolti. Dall’altro sarà adottato una promozione della prevenzione sfruttando il “passaparola” dei canali social e realizzando una serie di eventi informativi sul territorio.  

««La prevenzione è un percorso culturale prima anora che sanitario, per questo occorre dialogare coi pazienti. – dice il Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord, Antonio d’Amore – In questo senso da un lato abbiamo voluto valorizzare il ruolo del Medico di famiglia, facendolo diventare anche in questo caso il primo riferimento informativo del cittadino e coinvolgendololo nei percorsi di screening; dall’altro stiamo chiedendo ai pazienti di diventare testimonial del proprio atto di prevenzione. Parallelamente, come Azienda, stiamo programmando una serie di appuntamenti, utili a far conoscere le opportunità di prevenzione assicurate dal programma #selfiecare».