Lago Patria, preoccupa la macchia scura alla foce

Verdi: “Schiaffo ad un luogo di straordinaria bellezza"

lago patria preoccupa la macchia scura alla foce

Macchia scura in corrispondenza della foce del Lago Patria, possibile sversamento abusivo. Verdi: “Schiaffo ad un luogo di straordinaria bellezza. Intervento di Noe e carabinieri forestali, esami Arpac potrebbero essere utili ad identificare i respon

Napoli.  

“Le immagini della macchia scura in corrispondenza della foce del Lago Patria ci lasciano profondamente amareggiati. Si tratta di un vero e proprio schiaffo ad un luogo di straordinaria bellezza”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride di Giugliano Giuseppe D’Alterio che per primo ha segnalato il fenomeno alle strutture competenti. “Sul posto sono intervenuti i militari del Noe, i carabinieri forestali e l’Arpac.

La nostra preoccupazione – proseguono Borrelli e D’Alterio – è per i danni che fauna marina che avrebbe potuto subire a causa del fenomeno. Purtroppo, qualora si trattasse effettivamente di uno sversamento abusivo, saremmo di fronte ad un ennesima pagina nera.

Sono troppi i fenomeni criminali generati da soggetti che non si fanno scrupolo di distruggere l’ecosistema. Siamo da tempo in campo nella lotta contro gli sversamenti tossici nelle acque di mari, fiumi e laghi. Nell’ultimo weekend ne abbiamo segnalati due, a Riva Fiorita e Sorrento”.

“In base ai campionamenti dell’Arpac sarà possibile capire la natura del composto. I risultati potrebbero risultare utili ad identificare i responsabili e punirli duramente. Contro chi inquina l’ambiente non deve esserci alcuna forma di accondiscendenza ma solo la massima severità”, concludono Borrelli e D’Alterio.