Piano per il Lavoro: 16mila candidati in 24 ore

I numeri resi noti dalla Regione Campania sono la dimostrazione della fame di lavoro esistente

piano per il lavoro 16mila candidati in 24 ore
Napoli.  

Un bando, quello del Piano per il Lavoro, pubblicato solo 24 ore fa che è già al centro del dibattito regionale e non solo. La Regione fa sapere che “a ventiquattro ore dalla pubblicazione sulla gazzetta Ufficiale del bando per le assunzioni a tempo indeterminato nell'ambito del Piano per il Lavoro sono 16.000 le domande di partecipazione alla selezione che si svolgerà entro questa estate”. 

Un numero che rende palese la fame di lavoro che esiste. Molte le polemiche e molti anche i complimenti. Il Presidente Vincenzo De Luca che molto si è giocato su questa idea di 10.000 nuovi posti di lavoro nella pubblica amministrazione che rappresentano non solo un’occasione di occupazione ma anche un naturale e necessario rinnovo delle competenze interne agli enti locali, ha incassato il plauso della maggioranza, dei sindacati e le critiche, anche dure, delle opposizioni. Severino Nappi, presidente Associazione Nord Sud, ad esempio ha dichiarato che “Ogni santo giorno Vincenzo De Luca rivendica i "posti di lavoro" nella PA che pioveranno sui giovani della Campania grazie al suo 'Piano Lavoro'. Dovevano essere 10.000, sono diventati meno di 2.000. Dopo tanta pubblicità l'unica cosa sicura è che la Regione si avvia a spendere quasi 10 milioni di euro pubblici in lezioni, docenti, assistenti e controllori, secondo il modello, caro alla vecchia politica, della formazione per i formatori. Il resto lo scopriremo dopo le elezioni regionali. Insomma, l'odore di frittura resta appiccicato addosso a De Luca”.

Comunque i numeri, a prescindere delle visioni politiche e dalle polemiche di parte, dimostrano che esiste ancora ed è ancora fortissimo il sogno del posto fisso.