Napoli: bancarotta fraudolenta, 6 imprenditori nei guai

Gli indagati, 3 ai domiciliari e 3 con l’obbligo di firma, avrebbero tenuto condotte 'distrattive' per un valore di 2 milioni e 450 mila euro.

napoli bancarotta fraudolenta 6 imprenditori nei guai
Napoli.  

Al termine delle indagini, coordinate dalla sezione Criminalità economica della Procura di Napoli, dei militari del Nucleo di Polizia economico finanziaria e del gruppo Pronto impiego, sono stati eseguiti tre arresti domiciliari e tre obblighi di firma nei confronti di sei imprenditori accusati di bancarotta fraudolenta.

Le indagini sono iniziate a seguito del fallimento sospetto di quattro società del settore dell’abbigliamento. La aziende fallite sono tutte ricollegabili a vario titolo agli indagati che si sono avvicendati nei diversi ruoli di amministratori legali e soci. 

Gli imprenditori avrebbero tenuto condotte 'distrattive', con lo smembramento delle società fallite, per un valore di 2 milioni e 450 mila euro. 

Si è proceduto al sequestro d'urgenza della società ora gestita dagli indagati e attualmente attiva, ed a 15 perquisizioni.