Si fingono Carabinieri per compiere rapine, 10 arresti

L’operazione dell’Arma si è concentrata a Napoli, Afragola e Marcianise.

si fingono carabinieri per compiere rapine 10 arresti
Napoli.  

Mettevano a segno rapine e furti fingendosi Carabinieri: per questo sono finite in manette 10 persone a Napoli, tutte già note alle forze dell'ordine. Le accuse a vario titolo:  rapina, detenzione e porto abusivo d’arma da fuoco, sequestro di persona e furto in abitazione. 

A condurre l’operazione sono stati i militari della stazione Marianella, coordinati dalla procura della Repubblica di Napoli. 

L’indagine è iniziata dopo una violenta rapina nell'abitazione di un imprenditore, avvenuta nel settembre dello scorso anno nel quartiere di San Carlo Arena

Le indagini si sono concentrate su reati commessi tra settembre e dicembre 2018 in vari quartieri di Napoli, di Afragola e di Marcianise. 

A gennaio, al termine di un primo filone dell'inchiesta, erano finiti in manette quattro componenti del gruppo sospettati di essere responsabili di tre colpi a mano armata, due in abitazione e uno in una sala scommesse. 

In seguito sono stati identificati altri sei sospettati di un furto in abitazione, ai danni di un vicino di casa di uno dei presunti responsabili, e tre rapine. In una di queste ultime, a Marcianise, il bersaglio era stato una donna, segnalata dalla proprietaria di un negozio di parrucchiera perché considerata facoltosa. Dopo che la donna era stata pedinata per giorni, il colpo non era però andato a segno: i carabinieri avevano bloccato i rapinatori, sequestrando loro anche guanti, passamontagna, fascette per bloccare i polsi e una pistola giocattolo.