Fiamme nel parco nazionale del Vesuvio: la protezione civile evita il peggio

Domato l’incendio sviluppatosi sul versante Cupra Maresca del Monte Somma

Caldo torrido, brucia la Campania

Somma Vesuviana.  

Tre incendi in poco tempo. Ancora una giornata d'inferno nel napoletano e non solo. A destare maggiore preoccupazione le fiamme che hanno interessato un versante del Monte Somma. Si tratta di un pericoloso incendio il cui intervento è stato abbastanza impegnativo in località Cupra Maresca. Incendio che è stato fortunatamente domato.

"Spero che non sia stato un incendio doloso. Chiedo però a tutti i cittadini collaborazione e di essere sentinella del territorio." E' quanto ha affermato il sincaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno.

"Noi siamo in prima linea a tutela del patrimonio ambientale e vorrei ricordare che gli incendi favoriscono ed aggravano i cambiamenti climatici. Noi siamo una piccola goccia in un Oceano però dobbiamo iniziare dal nostro territorio e così potremmo contribuire alla mitigazione del rischio climatico derivante dai cambiamenti climatici. Dunque tutti insieme tuteliamo la nostra Montagna e la nostra comunità.

Oggi l’incendio principale ha coinvolto Cupra Maresca, il vallone su uno dei versanti del Monte Somma ed è stato domato con l’ausilio dell’elicottero e del grande lavoro che ha visto il coinvolgimento del coordinamento Vesuvius della protezione civile con in prima linea la dirigente della sala operativa Claudia Campobasso, la cobra 2, il corpo pronto intervento. Ringrazio anche le Guardie Ambientali dell’Aisa”.