Tibaldi (Fiom): Il governo blocchi i licenziamenti Whirlpool

Il Governo deve essere garante del rispetto dell'accordo del 2018

tibaldi fiom il governo blocchi i licenziamenti whirlpool
Napoli.  

"Il Governo deve essere garante del rispetto dell'accordo del 2018 con il mantenimento della produzione di lavatrici a Napoli e confermare anche per Whirlpool il blocco dei licenziamenti, per scongiurare che dal 31 ottobre le lavoratrici e i lavoratori di Napoli perdano il proprio posto di lavoro". Lo dichiara la segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile elettrodomestico, Barbara Tibaldi, in una nota diffusa a margine del tavolo su Whirlpool.

"La vertenza deve tornare all'attenzione del Premier Conte - dichiara Tibaldi - perché è evidente, dagli interventi di oggi dei Ministri al tavolo, che ci sono opinioni diverse all'interno del Governo".

"La relazione di Whirlpool mette in discussione il piano del 2018, un piano fatto per evitare i licenziamenti e per arrivare alla saturazione di tutti gli stabilimenti", sottolinea la dirigente sindacale chiedendo "coerenza tra le parole e i fatti" all'azienda e al Governo. "Sono state messe a disposizione circa 100 milioni di euro di risorse pubbliche - aggiunge Tibaldi - che vanno vincolate al rispetto di quel piano"