Dramma lavoro, parte da Casalnuovo la nuova sfida

Primi risultati con il progetto assegno civico-borse lavoro. Avviati i colloqui per i disoccupati

dramma lavoro parte da casalnuovo la nuova sfida
Napoli.  

Favorire l’incontro tra cittadini disoccupati e le aziende in cerca di personale: è stato questo il filo conduttore della mattinata di lavoro svoltasi nell’aula consiliare di Palazzo Lancellotti. I primi 45 cittadini beneficiari del progetto comunale Assegno Civico – Borse Lavoro questa mattina, dopo il convegno di presentazione, hanno sostenuto i colloqui con le trenta aziende che hanno manifestato interesse ad accogliere gli inoccupati del territorio. Il match tra le necessità delle aziende e le competenze dei candidati ha portato alla creazione di progetti formativi finanziati dal Comune che dureranno sei mesi. I cittadini saranno seguiti da un tutor aziendale nel loro percorso di formazione ed orientamento al lavoro e per sei mesi percepiranno un assegno di 400 euro mensili finanziato dall’ente comunale. “Una soddisfazione enorme”,  ha dichiarato il Sindaco Massimo Pelliccia che ha così portato a realizzazione un altro punto del programma elettorale con il quale si è presentato alla città. “Abbiamo deciso di finanziare in totale 90 assegni civici – ha aggiunto il primo cittadino –questa mattina i primi 45 candidati, risultati ammessi a seguito di graduatoria, hanno sostenuto i colloqui con le aziende che hanno scelto di partecipare al progetto: si tratta di imprese solide, che hanno idee innovative da mettere in campo e che con il loro lavoro contribuiscono allo sviluppo ed alla crescita del nostro territorio. A breve anche gli altri 45 ammessi avranno la stessa possibilità di essere collocati. Grazie al lavoro di tutti siamo riusciti ad avviare questa complessa attività – concluso Pelliccia - impegnando risorse comunali al fine di creare reali opportunità di formazione per gli over 30 tagliati fuori dal mercato occupazionale. Una buona amministrazione opera per abbattere l’assistenzialismo e per creare reali opportunità d’impiego per le donne e gli uomini che hanno voglia di impegnarsi lavorando”.  Il progetto Assegno Civico è stato inoltre valutato come ‘best practice’ dall’Associazione Nazionale dei Comuni: l’obiettivo è quello di esportare  questo programma e di estenderlo anche ad altri Comuni della Regione Campania.