De Magistris: si rinuncia alla scuola come se nulla fosse

Il sindaco sottolinea come la Campania sia la regione dove si fa il minor numero di tamponi

de magistris si rinuncia alla scuola come se nulla fosse
Napoli.  

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, continua la sua battaglia contro le ordinanza restrittive del presidente della Giunta Regionale della Campania, puntando il dito contro la chiusura delle scuole in tutta la regione. 

"Invece di intervenire sui luoghi dove veramente c'è la diffusione del virus - afferma il sindaco - come se stessimo rinunciando a una passeggiata in campagna, si rinuncia alla scuola che è il luogo dove si fonda una democrazia perché in questi mesi non è stato fatto nulla per rafforzare la sanità pubblica. Perché non ci sono i medici che vanno a casa per visitare i pazienti? Perché De Luca, che è quello che ha preso i soldi e facciamo il minor numero di tamponi? Perché non ci sono i medici di territorio? Perché non si va a casa delle persone ammalate? Sono queste le domande, non è la scuola che deve essere processata”.