Caso Vessicchio, De Luca: "Un buzzurro e un primitivo"

Striscia e Le Iene ad Agropoli. E gli arbitri donna della Fifa: "Noi stiamo con Annalisa"

caso vessicchio de luca un buzzurro e un primitivo
Agropoli.  

Non solo nazionale, con le telecamere anche de Le Iene e di Striscia la Notizia che hanno fatto tappa oggi ad Agropoli. Il "caso" Sergio Vessicchio diventa addirittura internazionale, visto che sull'argomento è intervenuta anche la Fifa con un post ufficiale sui propri canali social. “Orgogliose di essere arbitri, noi stiamo con Annalisa”.

Dopo gli insulti sessisti durante la telecronaca di una partita di Eccellenza, anche la Federazione internazionale condanna le parole del giornalista salernitano Sergio Vessicchio ed esprime solidarietà alla guardalinee Annalisa Moccia. La Fifa ha ricordato che l’assistente è stata vittima di discriminazione, di qui la decisione di pubblicare una foto delle donne che arbitreranno i prossimi mondiali femminili in programma a Doha con i cartelli di solidarietà per l’assistente finita nel mirino di Vessicchio.

Il diretto interessato ha chiesto scusa in una intervista rilasciata ad Otto Channel 696, ma ha ribadito che non cambia idea e che gli arbitri donna per lui dovrebbero essere tenute lontane dalle partite maschili. 

Intanto sull'argomento è intervenuto anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. A margine di un evento a Napoli, il governatore è stato lapidario: "Vessicchio è un personaggio a noi ben noto, un buzzurro e un primitivo. In altri tempi avrei detto un consumatore abusivo di ossigeno".