In bici fino alla Sardegna, nuova sfida per 'I Mufloni'

Al via domani la tradizionale pedalata annuale dell'associazione di Battipaglia

in bici fino alla sardegna nuova sfida per i mufloni
Battipaglia.  

Al via domani mattina, giovedì 20 giugno, la tradizionale pedalata annuale dell'associazione dilettantisca 'I Mufloni' di Battipaglia. Dopo le tre precedenti edizioni in cui il gruppo ha raggiunto nell’ordine, anno dopo anno, Roma, Siena e l’Etna, la meta di quest’anno è la Sardegna . I Mufloni percorreranno in soli quattro giorni le coste della Sardegna per poco meno di 800 km. La pattuglia dei sedici ciclisti è riuscita a creare un ponte immaginario con l’isola.

"Il gruppo di eclettici amanti delle due ruote - spiegano gli organizzatori - composto da affermati professionisti, imprenditori, artigiani, operai, commercianti, dirigenti, si ripromette di ripercorrere il percorso tra sudore, sforzi, sacrifici, ma anche risate, entusiasmo e goliardia. Un lungo percorso lungo le coste baciati dal sole e dalla brezza marina della Sardegna. Dopo l’arrivo ad Arbatax – giovedì 20 giugno - il gruppo si muoverà di buon ora fino a Cagliari, destinazione la spiaggia del Poetto. Il giorno dopo una lunga galoppata risalendo la costa occidentale fino ad Alghero. Poi il terzo giorno via lungo Costa Paradiso e la Costa Smeraldo fino ad affacciarsi sulla Maddalena. L’ultimo giorno - domenica 23 - la pattuglia ciclistica battipagliese si spingerà fino ad Olbia per poi imbarcarsi per il rientro a casa. Nel frattempo ogni giorno una nuova spiaggia dove bagnarsi per trovare piacevole refrigerio: il Poetto, Spiaggia Rosa, La Pelosa di Stintino, Arzachena. Duro lavoro di preparazione e di allenamento legato agli impegni quotidiani di tutti, la nuova “muflonata” entusiasma il gruppo ma anche il pubblico di simpatizzanti su facebook. La forza del gruppo nel suo insieme aiuterà a superare i limiti del singolo. Ogni sfida può essere accettata e magari vinta. Hanno fatto parte della spedizione di quest’anno un gruppo di amici dai 40 ai 60 anni composto da Mario Ambrosca, Giovanni Argento, Vincenzo Carfagna (consigliere), Antonio Costantino (consigliere), Antonio Curcio, Sabato d’Ambrosio (segretario), Angelo Prisco, Luigi Prisco, Mario Riccardi, Pasquale Pappacena, Sergio Pastena, Alfredo Spernanzoni. Giuseppe Vece, Valerio Visconti (presidente)".