Il grande cuore di Salerno, un container di aiuti in Africa

L'Humanitas pronta a spedire apparecchiature mediche e beni di prima necessità in Liberia

il grande cuore di salerno un container di aiuti in africa

“Manderemo incubatrici altro materiale che serve. Questo è un lavoro quotidiano, ci crediamo”. Ci ha raccontato il presidente Schiavone

Salerno.  

Un container carico di beni di prima necessità partirà dal porto di Salerno il prossimo 15 novembre con destinazione Liberia. L’iniziativa è promossa dal corpo internazionale di pubblica assistenza Humanitas, ed è destinato a diversi ospedali che necessitano apparecchiature mediche nella città di Monrovia, capitale della Liberia. Un modo per aiutare e contribuire a salvare vite umane.

“Una spedizione di articoli assortiti relativi al settore medico. Esprimo la mia più profonda gratitudine ai donatori. Questa donazione aiuterà molto il Governo nell’affrontare i bisogni delle persone”. Ha scritto in una lettera ufficiale, il Presidente della Repubblica di Liberia, George Manneh Weah, indirizzata proprio a Roberto Schiavone, presidente dell'Humanitas. 

Tanta la commozione tra i presenti, uniti con l’unico scopo di voler e poter aiutare chi ha bisogno. Strette di mano, abbracci e lacrime tra il presidente dell’Humanitas di Salerno, Roberto Schiavone e Theresa Peters, addetta commerciale dell’Ambasciata Liberia in Italia.

“Questo è il primo container, preparato per questo viaggio in Liberia. Manderemo incubatrici, apparecchi per la dialisi e altro materiale che serve. Questo è un lavoro quotidiano che facciamo con il cuore, ci crediamo”. Ci ha raccontato il presidente Schiavone.