"Libertà e lavoro": una tavola imbandita in segno di protesta

FOTO |un centinaio di manifestanti in piazza Amendola per dire "no" al lockdown

liberta e lavoro una tavola imbandita in segno di protesta
Salerno.  

Continuano le manifestazioni dei ristoratori, genitori, associazioni di categoria e studenti in piazza Amendola, a Salerno. Dalle ore 17 la centralissima piazza salernitana, una via di mezzo tra PAlazzo di Città e la Questura di Salerno, è protagonista di una serie di manifestazioni che hanno toccato vari temi. Uno fra tanti quello del lavoro.

"Libertà e lavoro", è questo lo slogan più pronunciato dai manifestanti presenti in piazza. Se alcuni studenti, genitori e associazioni hanno chiesto al Comune di Salerno la riapertura delle scuole e la sospensione degli affitti, i ristoratori sono giunti in piazza alle ore 19, con tavoli alla mano. 

Imbandita la tavola di pizza e altri cibi, i ristoratori hanno continuano a tenere il pugno fermo chiedendo a gran voce la rimozione delle misure di restrizione previste nel nuovo Dpcm, scongiurando un possibile lockdown. La manifestazione che vede la presenza di circa un centinaio di persone, è al momento pacifica. Presente in piazza anche la Polizia di Stato, la Digos e i carabinieri. 
 

Aggiornamento ore 19.30 Momenti di tensione si sono verificati in piazza quando un numero di persone si sono avvicinate al tavolo per mangiare una fetta di pizza portata in dono dai ristoratori. La Polizia di Stato ha intimato ai manifestanti di portare via da mangiare siccome, da dpcm, dopo le 18 è vietato il consumo in strada.