Avvocato mutilato dal pacco bomba: presto la sua verità

Potrebbe essere sentito oggi da carabinieri e magistrati

avvocato mutilato dal pacco bomba presto la sua verita
Montecorvino Rovella.  

Appare maggiormente vigile e sveglio, nonostante sia sempre ricoverato nel reparto di chirurgia d'urgenza dell'ospedale Ruggi di Salerno. Migliorano lentamente le condizioni di Giampiero Delli Bovi, l'avvocato 29enne di Montecorvino Rovella, vittima di un attentato esplosivo, proprio davanti alla sua abitazione.

E' ancora sotto choc e seguito dagli psicologi del nosocomio salernitano. Carabinieri e magistrati potrebbero sentirlo in giornata per avere un quadro più chiaro di quanto accaduto. Gli inquirenti stanno scavando nella vita professionale del giovane legale.

I militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno stanno analizzando gli effetti personali di Delli Bovi, computer, telefono cellulare e notebook del legale, per cercare di risalire ad un possibile movente per un caso per ora ancora avvolto nel mistero.

Il 29enne, che a causa dell'esplosione del pacco bomba ha perso entrambe le mani, collaborava anche con il neo eletto sindaco di Montecorvino Martino D'Onofrio, anche se la pista politica per il momento sembra essere stata scartata. L'attenzione degli investigatori si starebbe concentrando maggiormente proprio sull'attività professionale di Delli Bovi, collaboratore anche di uno studio commerciale di Salerno, per pratiche relative ad ingiunzioni di pagamento.

Intanto tutta la comunità di Montecorvino Rovella si è stretta intorno al giovane e alla sua famiglia, nel comune sono apparsi diversi striscioni di incoraggiamento per il ragazzo e tutti chiedono a gran voce che sia fatta giustizia al più presto e che i colpevoli di questo gesto vile siano assicurati alla giustizia. nei giorni scorsi anche il procuratore capo del tribunale di Salerno Corrado Lembo aveva chiesto alla popolazione tutta di parlare e di aiutare le forze dell'ordine.  

S.B.