Avvocati, è scontro. Mga: "Inutile l'astensione dalle udienze"

La nota di D'Antonio: "Dopo la precedente mobilitazione nulla è cambiato e i disagi restano"

avvocati e scontro mga inutile l astensione dalle udienze
Salerno.  

Il sindacato forense Mga ritiene "assolutamente inutile l’astensione dalle udienze proclamata dall’assemblea della Camera penale di Salerno". Ad affermarlo in una nota è Alba D'Antonio, rappresentante del sindacato forense MGA. "L'assemblea ha deliberato un'astensione dal 22 al 26 gennaio che reputiamo assolutamente inutile. A seguito della precedente astensione, che io stessa e il sindacato abbiamo sostenuto, nulla è cambiato: che senso ha oggi indire un nuovo sciopero, che fra l'altro interverrà praticamente alla fine del periodo di disagio dovuto all'orario ridotto delle cancellerie, che da lunedì saranno aperte solo dalle 8,30 alle 10,30, cioè quando gli avvocati sono in udienza?", si chiede la rappresentante sindacale.

Che poi aggiunge: "La Camera Penale purtroppo non ha pensato per tempo alle conseguenze anche processuali di un trasferimento mal organizzato e mal comunicato ai colleghi: per questa ragione abbiamo sentito la necessità di convocare i colleghi e di recarci in delegazione dal presidente Pentagallo per ricevere informazioni che diversamente non avremmo avuto. La nostra rappresentante Valentina Restaino ha appreso direttamente dal presidente del tribunale che la ha ricevuta che lunedì le udienze riprenderanno regolarmente, ma il lavoro delle cancellerie riprenderà comunque a scartamento ridotto: come si possono celebrare correttamente i processi in questo modo? Si naviga a vista. E a farne le spese, oltre gli avvocati, sono i cittadini", l'amara constatazione di D'Antonio.

Pina Ferro