Gomitata al carabiniere sul treno, inseguito e arrestato

In carcere un giovane ai domiciliari che stamattina non si è presentato in tribunale

gomitata al carabiniere sul treno inseguito e arrestato
Sapri.  

Ha provato a fuggire salendo a bordo del treno regionale che da Paola, in Calabria, conduce a Napoli. Ed è stato arrestato - dopo un rocambolesco inseguimento - con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, false generalità ed evasione. In carcere a Potenza è finito un giovane di 33 anni, Valentino Adinolfi, che avrebbe evaso i domiciliari che stava scontando a Pontecagnano.

Il giovane, in atteggiamento sospetto e tradendo non poco nervosismo, è stato notato da un carabiniere in servizio alla compagnia di Sapri: gli ha chiesto le generalità, che poi si sono rivelate false. All'apertura delle porte del treno, però, il 33enne dopo aver colpito il militare con una gomitata si è dato alla fuga. Il carabiniere è riuscito, dopo l'inseguimento e una colluttazione, ad ammanettarlo e a condurlo in caserma.

E' durante i controlli che i carabinieri hanno scoperto la reale identità del giovane, che stava scontando i domiciliari per droga. Arrestato dai carabinieri di Pontecagnano, era atteso all'udienza di convalida al tribunale di Salerno ma non si è presentato. Decidendo di fuggire a bordo del treno, ma i suoi piani sono stati rovinati dai carabinieri sapresi.

Le indagini continuano per capire se il giovane avesse dei complici nel suo piano di fuga.

Redazione Salerno