Evade i domiciliari per andare al bar e allo stadio: arrestato

Un 47enne di Polla nel mirino dei carabinieri: era accusato di maltrattamenti ed estorsione

evade i domiciliari per andare al bar e allo stadio arrestato
Polla.  

Era ai domiciliari per maltrattamenti sui familiari (dopo aver minacciato di bastonare con un tronco lo zio, anziano, disabile e allettato, oltre che di staccargli l'ago-cannula di una flebo dal braccio) ed estorsione alla madre, che aveva costretto a consegnarli 100 euro per l'acquisto di alcol. I carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno arrestato - su ordinanza del gip di Lagonegro - un 47enne di Polla.

L'uomo dovrà rispondere di evasione: i militari gli contestano di aver più volte violato i domiciliari per recarsi in un bar della zona e, in un'occasione, per andare allo stadio di Polla in occasione del triangolare di calcio "Taranto FC-Rotonda-Castel San Giorgio". Il 47enne si trova ora in una cella del carcere di Potenza.