"Miglioriamo i servizi": le proposte del Meetup 5 Stelle

Ambiente, sociale e pubblica amministrazione: "Ma non abbiamo avuto ancora risposte"

miglioriamo i servizi le proposte del meetup 5 stelle
Montecorvino Rovella.  

 

Una serie di proposte che vanno nella direzione di "migliorare i servizi alla collettività". Attraverso una serie di istanze presentate al Comune "ma che non hanno ancora ricevuto risposta". Il meetup di Montecorvino Rovella torna a ribadire le richieste per il territorio. Sul fronte ambientale "il problema dello smaltimento dei rifiuti affligge quasi tutti i comuni del nostro Paese. Una soluzione potrebbe essere la localizzazione di impianti di compostaggio per il trattamento della frazione organica dei rifiuti, istanza presentata dal gruppo il 3 marzo 2017". Sempre a proposito di ambiente il Meetup ha presento altre due istanze: "la richiesta di vuoto a rendere che in base all’articolo 1, comma 2 della Direttiva 94/ 62/ ce del Parlamento Europeo sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio, stabilisce il fine di prevedere misure intese a prevenire la produzione di rifiuti , il reimpiego e il recupero di tali imballaggi e chiede forme di incentivo economico, quali la riduzione delle tasse sui rifiuti per gli esercenti, nonché per i produttori e distributori che aderiranno alla sperimentazione, e il divieto del monouso in plastica sul territorio, quindi presso le attività commerciali, bar-ristoranti, pub, istituti scolastici e durante lo svolgimento di feste pubbliche e sagre vietare l’utilizzo di contenitori, bicchieri e stoviglie varie in plastica e polistirolo espanso per la somministrazione di alimenti e bevande".

Gli attivisti ricordano inoltre che "il 18 giugno scorso è stata protocollata la richiesta di adozione di regolamento comunale per Baratto amministrativo che permetterebbe alle persone impossibilitate a pagare le tasse comunali di svolgere attività socialmente utili". Un'altra proposta presentata al consiglio comunale è per "le iniziative in merito alla prevenzione e trattamento del gioco d’azzardo patologico, per rafforzare la consapevolezza nei cittadini circa la pericolosità dei giochi che consentono vincite in denaro e sostenere attività finalizzate alla promozione di interventi educativi- formativi per la prevenzione dalla dipendenza del gioco d’azzardo".

"Ulteriore proposta, presentata ad ottobre 2018, prevede l’utilizzo del personale della difesa in ausiliaria, cioè il periodo transitorio precedente la cessazione del rapporto di impiego, durante il quale il militare può essere richiamato dalla pubblica amministrazione della sua provincia, senza alcun costo supplementare perché il militare continua a essere pagato dalla Difesa. Il gruppo del MeetUp Montecorvino Rovella, non si è fermato, ha realizzato altre attività sul territorio, ad esempio vari questionari rivolti ai cittadini per coinvolgerli e sensibilizzare alla necessità della partecipazione alla vita politica del territorio comunale", concludono nella nota gli esponenti pentastellati.

Redazione Salerno