Aperto il sottovia a Cava, Servalli: "Una giornata storica"

La Regione si impegna a completare l'opera con un finanziamento di altri 15 milioni di euro

aperto il sottovia a cava servalli una giornata storica
Cava de' Tirreni.  

E' diventato realtà il nuovo sottopasso realizzato a Cava de' Tirreni. Taglio del nastro all'ingresso della galleria in Corso Principe Amedeo. Consegnato alla città il sottovia veicolare immaginato nel lontano 1980 dall'allora sindaco Eugenio Abbro. Un'opera ideata per decongestionare il traffico con una storia lunga e travagliata arrivata finalmente alla realizzazione. Soddisfazione da parte del sindaco del comune metelliano Vincenzo Servalli.

“Un momento storico – precisa la fascia tricolore – consegniamo alla città l’opera più importante è più attesa. Dopo le rampe, apriamo il sottovia e grazie al Governatore De Luca, possiamo annunciare che la Regione finanzierà anche il completamento del progetto. Devo dire che per me e per i cavesi, non poteva esserci giornata più bella”.

Presenti alla inaugurazione anche gli onorevoli Piero De Luca, il presidente della Provincia, Michele Strianese, Onorevoli regionali, Assessori e Consiglieri comunali, oltre ad un folto pubblico. “Questa è un’opera simbolo dell’Italia – afferma il Presidente De Luca - una per le quali impieghiamo decenni per risolvere tutti gli obblighi burocratici e per questo, oggi siamo ancora più orgogliosi per il lavoro fatto dall’Amministrazione Servalli. Oggi assumiamo l’impegno a completare questa con un finanziamento di 15 milioni di euro per l’ulteriore lotto che supererà la stazione ferroviaria. Cava de’ Tirreni merita una attenzione straordinaria, lo merita l’Amministrazione che dimostra capacità operativa e perché è un’opera utile per la mobilità in tutta la regione”.