Porto, interrogazione di 38 grillini: "Perché non c'è bando?"

Il caso Salerno all'attenzione di Toninelli: nel mirino l'affidamento dell'Autorità di sistema

porto interrogazione di 38 grillini perche non c e bando
Salerno.  

Le opere collegate al porto di Salerno – ed in particolare il monitoraggio dei versanti autostradali per il secondo lotto di “Porta Ovest” - finiscono nel mirino del Movimento 5 Stelle.

Ben 38 senatori del Movimento 5 Stelle – primo firmatario Vincenzo Presutto – hanno presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

Nel mirino l’assegnazione dei lavori da parte dell’Autorità di sistema del Tirreno Centrale, guidata da Pietro Spirito, attraverso la formula della convenzione tra pubbliche amministrazioni.

“E’ legittimo – si legge nel testo indirizzo all’inquilino del Mit – che l’Autorità di sistema gestisca simili appalti senza bando pubblico?”, la domanda che apre una nuova polemica sul cantiere aperto a Salerno.