Street Control da record, Adinolfi prepara i ricorsi

Il coordinatore del Popolo della Famiglia critico: «Solo una macchina per fare cassa»

street control da record adinolfi prepara i ricorsi
Salerno.  

Il Popolo della Famiglia, con il coordinatore regionale Raffaele Adinolfi è pronto a presentare ricorso per le 4.275 multe sparate dallo Street Control negli ultimi due mesi circa. Per l’ex candidato sindaco la misura di repressione adottata con la macchina spara multa non sarebbe altro che un sistema per spillare soldi ai contribuenti salernitani. “Oltre 4000 verbali in tre mesi con il nuovo occhio elettronico dei vigili. – afferma il coordinatore regionale Adinolfi - Una macchina che fa multe a strascico per far cassa. Non consola il fatto che il 70% dei multati sono elettori, forse disattenti, che non hanno dato peso ai buchi ed alle voragini di bilancio che sono il vero motivo che spinge il comune di Salerno a ricorrere a tutto per fare cassa come se non bastassero le tasse più alte d'Italia e come se non si sapesse quanto l'assenza cronica di parcheggi e le tariffe elevate siano le due tragedie quotidiane che vivono i salernitani. Queste multe a strascico sono un vero e proprio rastrellamento fiscale e la foto che ritrae vigili e polizia in doppia fila in un certo senso  lo dimostra. Il popolo della Famiglia darà mandato ad un legale per vedere se ci sono profili di illiceità nel comportamento vessatorio dell'amministrazione”.