Pallanuoto, A1: sabato derby Posillipo-Salerno

Appuntamento alle 17:00 alla piscina Scandone di Napoli

pallanuoto a1 sabato derby posillipo salerno
Salerno.  

Nemmeno il tempo di riprendere fiato ed è subito campionato per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, che sabato 26 ottobre alle ore 17, alla piscina Scandone di Napoli, farà visita al Posillipo. La formazione partenopea è reduce da un ottimo quarto posto nello scorso campionato di serie A1, battuta poi nella semifinale scudetto dal Brescia. Quest’anno, complice anche un ridimensionamento del settore pallanuoto, la formazione allenata da mister Brancaccio non ha cominciato bene il torneo e in classifica ha un solo punto, frutto del pareggio interno contro la Florentia. Il blasone e la forza del Posillipo non sono in discussione, ma la Rari andrà a Napoli con l’obiettivo di giocarsela alla pari, consapevole della propria forza e dei propri mezzi. Dopo la giornata di festa contro gli imbattibili della Pro Recco, si torna dunque a giocare per l’obiettivo stagionale, quella salvezza che equivarrebbe a uno scudetto per Citro e i suoi ragazzi. I giallorossi non saranno soli in questa trasferta, da Salerno, infatti, si stanno mobilitando molti supporter per stare vicini ai propri beniamini, in un derby che mancava da tanti anni.

“Mi aspetto una gara molto dura – dichiara il tecnico Matteo Citro – affrontiamo una squadra con diverse individualità di spicco, e come spesso accade nei derby vincerà chi sbaglierà meno ed avrà la lucidità per sfruttare le occasioni create”.

Gara speciale per il nostro capitano Andrea Scotti Galletta, che con i rossoverdi ha vinto 3 scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa europea: “È sempre una partita speciale per me – dichiara il capitano -. Al Posillipo sono stato 15 anni e mi ha formato prima come uomo e poi come giocatore. Mi auguro che sia un bel derby, spettacolare, divertente e corretto. Siamo entrambi in lotta per salvarci, ma c’è tutto un campionato davanti e questa non sarà una sfida decisiva”.

Altro ex della gara è Nicola Cuccovillo, che ha vestito la calottina rossoverde dal 2015 al 2018. Dall’altra parte derby nel derby per il giovane portiere Roberto Spinelli, proveniente dall’Arechi e ora al Posillipo. La prospettiva di poter disputare una buona gara anima dunque il tifo salernitano, per quello che si preannuncia un match importante in chiave salvezza. Dopo la gara di Napoli si tornerà alla Simone Vitale il 2 novembre per affrontare il Genova Quinto.