Canottaggio: Irno sugli scudi ai campionati italiani di rowing

Gioconda Iannicelli ha conquistato il titolo italiano. Tanti successi per il team salernitano

canottaggio irno sugli scudi ai campionati italiani di rowing
Salerno.  

Fine settimana molto proficuo per il canottaggio del Circolo Canottieri Irno di Salerno al Campionato Italiano di IndoorRowing tenutosi a San Miniato. Impegnati nella competizione tutte le categorie e gli Adaptive.  

L’Irno è nuovamente sul tetto d’Italia nella categoria ragazzi femminile con Gioconda Iannicelli, portando avanti la tradizione del rowing in rosa del sodalizio salernitano; seguendo la scia di Laura Schiavone e Carmela Pappalardo, pluri-medagliate della società remiera salernitana di via Porto.
Sabato Iannicelli è si classificata seconda nella gara sprint sui 500 metri, ma gli occhi del team di allenatori federali, erano tutti puntati sulla gara dei 2000 metri di domenica, proprio per le potenzialità della giovane atleta salernitana, ormai entrata nel gruppo degli atleti della nazionale.
Sotto lo sguardo e la guida degli allenatori dell’Irno, Rosario Pappalardo e Francesco Alvino, l’atleta salernitana ha affrontato la gara con caparbietà e grinta; partita fortissimo la ragazza ricciolina, colpo su colpo ha allungato sulla seconda con un passo di gara fluido e potente e con uno sprint finale con il quale ha fermato il cronometro sui 7:23:40, distaccando di oltre due secondi la prima delle avversarie.
I risultati per l’ultra centenario sodalizio di via Porto, caro al presidente Gianni Ricco sono stati molteplici: sempre Gioconda Iannicelli e Roberta Bottigliero, si sono classificate rispettivamente seconda e terza nella regata sprint dei 500 metri. Terza nella staffetta la squadra maschile, categoria ragazzi con Artiom Casale, Matteo Memoli, Pietro Iannicelli e Andrea Bottigliero. Tra gli Adaptive l’Irno è salito sul podio con il terzo posto del sorprendente Federico Pappalardo nella categoria PR3 sulla distanza dei 2000 metri; molto soddisfatto il suo allenatore, Gigi Galizia.

Il team salernitano ha brillato anche nelle categorie destinate ai più piccoli, vincendo con un’altra piccola donna della dinastia Pappalardo. Maria Luce si è imposta sulla distanza dei 1500 metri nella categoria Cadetti femminile, terza la sua amica e compagna di barca, Giorgia Torre, quest’ultima vincitrice lo scorso anno. In tema di dinastia, altre medaglie: Angelina Iannicelli ha vinto, seguita da Isabel Pappalardo, nella distanza dei 500 metri categoria allievi C femminile.
Il più piccolo di tutti a incrementare il bottino è stato Lucio Cozzolino, un gladiatore che ha conquistato il secondo posto tra gli allievi C.