Cucchi e Salerno: «Ho ricordi meravigliosi della serie A»

La storica voce di "Tutto il calcio minuto per minuto": «Spero che la Salernitana possa tornarci»

cucchi e salerno ho ricordi meravigliosi della serie a
Salerno.  

I ricordi della serie A sono ancora impressi nella sua mente. Nonostante siano trascorsi ben vent’anni, Riccardo Cucchi non ha dimenticato il calore e la passione che si respiravano all’Arechi in quella stagione. «Ho dei ricordi meravigliosi dell’anno della seria A che ho potuto vivere in uno stadio straordinario per passione ed entusiasmo», ha raccontato ai microfoni di Ottochannel prima di prender parte a uno degli appuntamenti di “Salerno Letteratura”. «Ho dei ricordi vivi di quella squadra, soprattutto di Gattuso che ho avuto il piacere di accompagnare in altre avventure professionali che l’hanno portato anche ad alzare la coppa del mondo. Io credo - ha proseguito la storica voce di “Tutto il calcio minuto per minuto” - che Salerno sia una bellissima realtà calcistica, soprattutto per la passione che riesce a scatenare nella città. Vediamo in questi giorni in cui ricorre il centenario quanto è bello camminare nel centro storico tutto colorato di granata. È la dimostrazione che il calcio è veramente passione popolare, credo che su questo bisognerebbe riflettere di più». Passione che fa il paio con l’ambizione di un popolo che spera di poter tornare a lottare per la promozione in serie A. «È normale che si chieda qualcosa a chi ha le sorti della società ed è legittimo che Salerno possa sognare la terza avventura in serie A. Sappiamo quanto sia complicato. Oggi è più difficile approdare in serie A rispetto agli anni ’90. L’aspetto finanziario è prevalente purtroppo rispetto ad altre ragioni anche di natura tecnica. Per fare squadre competitive occorrono investimenti e sappiamo quanto sia difficile reperirle per fare il salto di qualità. Mi auguro – ha concluso Cucchi - che ci si possa riuscire per la città di Salerno che lo merita e anche per questo presidente (Lotito, nda) che so che non sempre è amato qui a Salerno».