Cessione Salernitana, a giorni il deposito del bilancio: in tre alla finestra

Entro il 15 novembre dovranno arrivare le offerte vincolanti

cessione salernitana a giorni il deposito del bilancio in tre alla finestra
Salerno.  

Anche i trustee della Salernitana, Susanna Isgrò e Paolo Bertoli, hanno partecipato all'assemblea di Lega A che si è svolta questa mattina in videoconferenza. Alla presenza dei rappresentanti dei 20 club di massima serie, l'assemblea ha discusso di audience e pubblicità, fattori che sono risultati entrambi in crescita. Inoltre è stato approvato il budget di Lega per la stagione 2021/2022, mentre proseguiranno nei prossimi giorni gli incontri con l'Associazione Italiana Calciatori per il rinnovo dell'Accordo Collettivo.

Nel frattempo, però, la priorità dei trustee della Salernitana resta la cessione della società entro il termine ultimo del 31 dicembre. Da quanto si apprende l'ultimo comunicato diramato dai rappresentanti di Melior Trust e Widar Trust sarebbe servito a restringere la lista dei potenziali acquirenti e a chiarire ulteriormente le modalità da seguire per formalizzare l'acquisto della Salernitana. Le soluzioni ritenute molto concrete dai trustee sono tre, due delle quali sarebbero un passo avanti rispetto alla terza. Una presenterebbe “targa” straniera, le altre due italiana.

Uno step importante potrebbe materializzarsi nei prossimi giorni quando l'amministratore unico della Salernitana, Ugo Marchetti dovrebbe depositare il bilancio del club. Il decreto Milleproroghe, infatti, ha concesso la possibilità di far slittare la chiusura del rendiconto ma è chiaro che i potenziali acquirenti attendono comunque di visionare il documento per poi presentare la propria offerta vincolante di acquisto. I trustee hanno fissato al 15 novembre il termine ultimo per farsi avanti: in caso di più offerte ritenute congrue si procederà a bandire una gara.

È chiaro che anche i risultati sportivi potrebbero incidere sul prezzo finale di vendita della Salernitana. Un fattore di cui dovranno tenere conto Susanna Isgrò e Paolo Bertoli quando andranno ad esaminare le eventuali offerte d'acquisto.