Irpinia, terremoto: due scosse nella notte

I fenomeni tellurici

irpinia terremoto due scosse nella notte

 

di Siep

2.4 e 2.2 è questa la magnitudo dei due eventi sismici registrati in Irpinia la scorsa notte.Lo rende noto il portale dell'Ingv. L'epicentro è stato registrato nel comune di Caposele, in Alta Irpinia.

Le due scosse sono avvenute poco prima della mezzanotte a distanza di qualche minuto. Non ci sono stati danni.

Ecco l'elenco dei comuni interessati: 

Caposele, Calabritto, Teora, Senerchia, Laviano, Lioni, Valva, Santomenna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Bagnoli Irpino, Conza della Campania, Nusco, Morra de Sanctis, Sant'Angelo dei Lombardi, Acerno, Sant'Andrea di Conza, Pescopagano, Montella, Guardia Lombardi, Rocca San Felice, Cassano Irpino, Contursi Terme, Campagna,  Palomonte, Cairano, Torella dei Lombardi, Andretta, Castelgrande.

Intanto sono trascorsi due anni dalla tragica notte del 24 agosto 2016 che vide Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto spazzate via da un terremoto di magnitudo 6 insieme alla vita di 303 abitanti e alle case di 11mila sfollati. Un anno è trascorso dal sisma di Casamicciola in cui persero la vita due donne, 42 persone ferite e 2500 evacuate. Eppure in Campania la pianificazione delle emergenze è in ritardo. 

L’agosto 2018 si sta rivelando complesso per l’Italia anche dal punto di vista sismico: basti pensare alle scosse di terremoto in Emilia Romagna (regione già segnata dal terribile sisma del maggio 2012, che causò 27 morti e ingenti danni al territorio) e allo sciame sismico in Molise, con movimenti tellurici avvertiti nitidamente anche in Campania (in particolare la scossa di magnitudo 5.2 dello scorso 16 agosto alle ore 20:19).

Fortunatamente queste scosse non hanno avuto come conseguenza né vittime né feriti, che purtroppo vi furono in due terribili eventi tellurici di cui ricorrono i tristi anniversari proprio in questi giorni.