Formare i giovani nella costruzione dei pozzi d'acqua

Tecnologia, innovazione al servizio della solidarietà, Irpinia protagonista grazie a Rossana Marra

formare i giovani nella costruzione dei pozzi d acqua

Un percorso di formazione professionale sulla progettazione di pozzi per acqua mediante l’utilizzo di procedure innovative...

"Dove c'è acqua, c'è vita", giovani, tecnologia e innovazione al servizio della solidarietà”. Un progetto di grande valore in cui l'Irpinia sarà protagonista attraverso l'associazione Imagine to help onlus diretta da Rossana Marra, l'istituto tecnico industriale statale Pininfarina, istituto fsc di Torino (Formazione sicurezza costruzioni), in collaborazione con Cna conferazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa associazione orovinciale di Torino e varie aziende presenti sul territorio.

Scopo del progetto:

Coinvolgere alcuni studenti dei due Istituti Scolastici in un percorso di formazione professionale sulla progettazione di pozzi per acqua mediante l’utilizzo di procedure innovative. La formazione, oltre a sviluppare capacità tecniche, ha lo scopo di avvicinare gli studenti al mondo della solidarietà sociale proiettandoli in una dimensione internazionale di cooperazione allo sviluppo. Al termine del percorso di formazione, il team è in grado di mettere in pratica le competenze acquisite operando direttamente sul campo per la realizzazione di pozzi per acqua. Il progetto dunque, supportato anche da professionisti e aziende del settore, vuole avvantaggiare il lavoro della Onlus Imagine To Help nella distribuzione di fonti di acqua potabile, a popolazioni particolarmente svantaggiate, in Paesi in Via di Sviluppo.

Ciascuno dei soggetti coinvolti assume un ruolo fondamentale nello sviluppo del presente progetto:

Imagine to help onlus: per il collegamento diretto con il lavoro di assistenza socio-sanitaria in Paesi in via di sviluppo  e per l’esperienza acquisita sul campo sulla costruzione di pozzi per l’acqua; L’istituto fsc Torino: per l’apporto di capacità tecniche legate all’edilizia e l’utilizzo di materiali innovativi per la costruzione; L’istituto Pininfarina: per lo sviluppo e l’utilizzo di tecnologie avanzate legate all’energia solare e la gestione in remoto dei pozzi per l’acqua.

Risulta di fondamentale importanza il collegamento del progetto sia con aziende presenti sul territorio e operanti nei medesimi settori.

Sviluppo del progetto:

Il progetto, programmato per l’anno accademico 2018/2019, prenderà formale avvio durante RestructuraSalone dell’Edilizia e della Ristrutturazione nelle giornate dal 15 al 18 Novembre c.a., presso Lingotto Fiere-Oval, Torino; proseguirà poi attraverso altre tappe programmate, tra cui due settimane di attività di alternanza Scuola Lavoro previste per il mese di Gennaio 2019presso l’Istituto Pininfarina. Durante le varie fasi del progetto, sarà costruito un prototipo di pozzo studiato in ogni sua parte, che servirà da esempio per la costruzione dei pozzi per acqua in territori internazionali. Nei mesi di Aprile - Maggio 2019, è prevista la chiusura e consegna del progetto, con coinvolgimento degli Enti locali.

Rossana Marra presidente Imagine to help onlus

“L’Associazione Imagine To Help è onorata di poter prendere parte ad un progetto così importante che ha innanzitutto lo scopo di educare i giovani alla solidarietà e al rispetto dell’altro. Scopo del percorso è quello di far emergere giovani,specializzati sulla costruzione dei pozzi per acqua, da poter inserire in un nuovo team di professionisti pronti ad operare con Imagine To Help nei Paesi in Via di Sviluppo. La connessione di Imagine To Help con l’Istituto Pininfarina è stata resa possibile grazie ad un’intervista realizzata in passato dal giornalista ed amico Gianni Vigoroso, che ringrazio per il costante impegno nei confronti dell’informazione”.

Giuseppe Alborelli docente Itis Pininfarina

“In qualità di referente dell'alternanza scuola lavoro dell' Itis Pininfarina sono molto soddisfatto per un progetto così ambizioso ed affascinante che coinvolgerà l’Associazione Imagine to help onlus. Il team, formato da ragazzi e ragazze delle classi quinte di tutte le specializzazioni,è prontoad affrontare con entusiasmo una nuova sfida tecnologica a favore delle popolazioni in via di sviluppo. I temi saranno affrontati insieme ai docenti delle due scuole e ad aziende del territorio.”

Redazione Av