Live. Boccia, aprire cantieri al Sud è priorita' nazionale

Il presidente di Confindustria ad Avellino per confrontarsi sul futuro e sulle autonomie.

live boccia aprire cantieri al sud e priorita nazionale
Avellino.  

"Aprire i cantieri al Sud è una priorita' nazionale che diventa strategica per la crescita dei territori e dell'occupazione". Lo ha detto, nel corso di un convegno ad Avellino, il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, che ha anche sostenuto la posizione degli imprenditori della provincia di Avellino sulla riapertura dei cantieri della strada a scorrimento veloce Contursi-Grottaminarda, i cui lavori sono stati interrotti a sette chilometri dalla conclusione nel tratto Lioni-Grottaminarda. L'opera, costata fino ad oggi 360 milioni, si è fermata dopo la mancata proroga del governo al commissario straordinario, Filippo D'Ambrosio.

Sulle crisi aziendali aperte in Irpinia, Boccia si è impegnato "a mettere in campo tutta la disponibulita' di Confindustria sulla crisi della Novolegno (azienda che opera nel Nucleo industriale di Avellino, che ha annunciato la chiusura entro fine mese, ndr) e sulla ex Irisbus, oggi Industria Italiana Autobus: "Dobbiamo fronteggiare e risolvere le emergenze -ha detto- ma anche costruire le occasioni per attirare nuovi investitori, coniugando sviluppo e coesione sociale".

Secondo il numero uno di Confindustria "occorre una grande reazione del Paese: il Sud e il Nord, insieme, devono diventare una grande questione nazionale. Negli ultimi 20 anni - ha proseguito - si è parlato molto della questione settentrionale e poco di quella meridionale. è giunto il momento di fare sintesi tra questioni che sono tra loro complementari".