Tragedia in Calabria.L'ultimo saluto a Joseph. Leo resta grave

La comunità avellinese riunita nel dolore per la morte del 24enne deceduto in un incidente mortale

tragedia in calabria l ultimo saluto a joseph leo resta grave

"Joseph aveva tanti sogni svaniti in pochi attimi sulla strada della morte"

Avellino.  

Si terranno domani nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Avellino i funerali di Valentino Joseph Buonfino, il ragazzo di 24 anni morto in un tragico incidente stradale avvenuto in Calabria. Intanto Leonardo, l'amico di Joseph rimasto coinvolto nel tragico impatto, resta ricoverato in gravi condizioni, presso l’ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, nel reparto di terapia intensiva.

I due amici stavano percorrendo la statale Ionica, quando per cause da accertare Joseph ha perso il controllo dell’auto, una Ford Mondeo che ha finito la sua corsa, dopo aver impattato contro la parte posteriore di un autobus in marcia, contro una parete della galleria Vittoria, nel territorio di Montegiordano. Violentissimo l’impatto. Per Joseph non c’è stato nulla dafare e il suo cuore ha smesso di battere a bordo dell’ambulanza, dove i sanitari hanno fatto di tutto per salvargli la vita. Tanti i messaggi di cordoglio che ricordano il ragazzo sui social network.  

“Questo il volto sorridente di Valentino Joseph Buofino, 24 anni, aveva tanti sogni e belle speranze che, in pochi attimi, sono svaniti via per sempre nell'ennesimo incidente mortale sulla famigerata asfalto della strada Statale 106 – si legge sulla pagina Basta Vittime della Strada, che mostra una foto del giovane avellinese -. Un ragazzo deceduto mentre percorreva la “strada della morte” mentre stava andando in vacanza insieme a due amici, uno dei quali, in queste ore, lotta tra la vita e la morte!!! Questo è l’ennesimo fallimento per ognuno di noi e per questa cosiddetta “società civile” incapace di assumere scelte che possano risolvere problemi che provocano morte e dolore…! L’Associazione rivolge un pensiero alla Famiglia adesso pensa nel dolore più profondo e drammatico. Ai parenti ed agli amici tutti… Poi un invito a tutti gli iscritti al gruppo ed alla pagina dell’Associazione: una PREGHIERA (laica, cattolica, ed in qualsiasi altro culto religioso), affinché tutti riescano ad avere la forza necessaria per superare questo momento ma soprattutto affinché il suo amico, un giovane ragazzo di 23 anni, possa farcela e ritornare presto a casa sano e salvo. Basta un minuto del nostro tempo che di sicuro non sarà sprecato… Oggi ci ha lasciati un angelo: preghiamo anche per lui”.