Fine dei disagi a Montaguto: riaperta la statale 90/VIDEO

Collegamenti ripristinati tra Campania e Puglia

Terminata la prima fase di interventi

Montaguto.  

La strada statale 90 delle Puglie è stata riaperta al traffico. Circolazione a senso unico alternato e regolato da impianto semaforico.

"La riapertura solleva il nostro territorio e gli utenti della strada dalle enormi difficoltà e dai disagi legati a queste settimane di interruzione. Montaguto e gli altri comuni della Valle del Cervaro - scrive in una nota il sindaco Marcello Zecchino - potranno riavere a disposizione la strada più importante del territorio.

Questo importante risultato non è solo un punto di arrivo ma è anche l’inizio della seconda fase, finalizzata alla progettazione e realizzazione delle opere definitive di protezione, cosi come stabilito nella riunione coordinata dalla prefettura di Avellino, lo scorso 26 agosto.

Un sentito ringraziamento alla prefettura di Avellino area protezione civile, all'Anas compartimento della viabilità per la Campania, alla Regione Campania settori lavori pubblici e protezione civile, al genio civile di Avellino e al comune di Orsara di Puglia. La collaborazione tra questi enti, unitamente al lavoro specialistico dei rocciatori dell’impresa incaricata Lari Pa di Salerno ed a quello scientifico del consulente del Comune, Francesco Maria Guadagno dell’Università del Sannio, ha consentito di riaprire la strada statale in tempi rapidissimi in considerazione della complessità degli interventi a farsi. Un ringraziamento anche a tutti coloro, tecnici, imprese e volontari di protezione civile, che hanno operato in questo cantiere con grande professionalità e dedizione, ai commercianti e ai cittadini per aver sopportato i disagi della chiusura."

La lieta notizia è stata data in piazza plebiscito ad Ariano dal deputato arianese Generoso Maraia alla presenza del ministro Luigi Di Maio. "Siamo stati in continuo contatto con la direzione Anas e oggi possiamo tirare un finalmente un sospiro di sollievo. E' una notizia importante soprattutto per i tanti lavoratori che ogni giorno da Ariano, raggiungono il foggiano.