Sollievo a Montaguto dopo la riapertura della statale 90

Week end tranquillo nella Valle del Cervaro alla vigilia delle elezioni

Riapertura parziale della statale 90 a Montaguto. Collegamenti ripristinati tra Campania e Puglia dopo settimane d’inferno. Sarà un week end di sollievo nella Valle del Cervaro in Irpinia.

Montaguto.  

I primi a gioire sono stati gli autotrasportatori diretti nel foggiano e nel nord Italia. Ma è un sospiro di sollievo per tutti, la riapertura al traffico, seppur parziale della statale 90 delle puglie a Montaguto, dopo la rimozione dei massi pericolanti da un vasto costone al confine con Orsara di Puglia interessato dalle fiamme. Sono stati giorni di inferno da zero incassi per gli operatori commerciali a partire dallo scalo di Savignano.

"Costretti a dedicarci ad altro, giornate tristissime peggio della frana di Montaguto ci dice Antonina, dall'area di servizio Agip. Ora sembra che qualcosa comincia a muoversi. Ma non tutti sanno che la strada è stata riaperta, aiutateci."

La riapertura parziale si è resa possibile grazie al lavoro sinergico eseguito dal Comune di Montaguto (finanziato dalla Regione Campania, attraverso il grande impegno della dirigente responsabile della protezione civile Campania Claudia Campobasso) e successivamente dall’Anas.

Attualmente si circola a senso unico alternato mediante semaforo. L’Anas ha installato barriere new jersey e la segnaletica necessaria al fine di consentire una viabilità sicura, in attesa di un intervento definitivo e totale ripristino del doppio senso di marcia.