Covid Avellino, 239 casi in città: tra i positivi un 13enne

Altri 5 i casi a Villa dei Pini. Nella clinica 41 i casi di covid accertati

covid avellino 239 casi in citta tra i positivi un 13enne
Avellino.  

Sono 239 i contagi da coronavirus nel capoluogo. Allarme in città per la diffusione del virus. L'attività dei laboratori privati continua ad allungare la lista dei positivi nel capoluogo che raggiunge quota 239 casi.

In due giorni oltre cento contagi nel capoluogo. Ieri se ne sono aggiunti altri 39 dopo i 66 di mercoledì. Il bollettino dell’Asl segna 187 nuovi positivi irpini, a cui si sommano tre decessi al Covid Hospital del “Moscati” in sole 24 ore.

Il sindaco Festa continua a puntare sui lavori del Maffucci abbandonato che potrebbe diventare un covid hospital in cui sistemare gli asintomatici, ed evitare i contatti in famiglia, che innescano altri contagi.

Tra i dati di ieri, tra i nuovi 39 casi spunta il contagio di un giovanissimo di soli tredici anni, e altri 5 contagi a Villa dei Pini. Cinque casi che vanno a sommarsi ai 36 precedentemente individuati. Nessuno entra e nessuno esce dalla clinica di via Pennini, dove il direttore Pino Rosato tiene sotto stretto controllo l'assistenza sanitaria in queste ore difficili di emergenza.

I sindaci continuano ad avvisare la comunità sui rischi dei contatti tra persone. Il sindaco di Solofra Michele Vignola spiega la situazione nella città della concia. Sono 41 gli attualmente positivi, altri fortunatamente sono guariti. «Ad oggi sono 41 i positivi nella nostra città, di questi 32 riconducibili a sei nuclei familiari – scrive Vignola - Sono quindici le famiglie interessate da casi di contagio. La cittadinanza è invitata a collaborare fornendo tutte le notizie e informazioni utili alla gestione ed almonitoraggio dell’emergenza in corso».

Intanto alla città ospedaliera di Avellino sono deceduti ventuno pazienti dallo scorso 1 settembre. In 24 ore altri tre morti. Ieri pomeriggio ha cessato di battere il cuore di due pazienti ricoverati al Covid Hospital dell’azienda ospedaliera. Si tratta di un 78enne di nazionalità e residenza francese e di una donna di 79 anni di Baiano. Nella mattina un precedente decesso, quello di una 87enne di Mirabella Eclano.