Pini malati a Parco Kennedy: "Si possono ancora salvare"

L'sos al comune dell'agronomo Zaccaria: "Abbatterli costerebbe di più che curarli"

pini malati a parco kennedy si possono ancora salvare
Avellino.  

"I pini del parco urbano di piazza Kennedy possono ancora essere salvati e a un costo sostenibile, decisamente più basso dell’ abbattimento". 

A sostenerlo l’agronomo Ferdinando Zaccaria che stamattina con i ragazzi di Legambiente ha effettuato una ricognizione tra le piante malate nel polmone verde del centro cittadino.

“Però bisogna far presto, non capisco questo ritardo del Comune”. La soluzione è l’endoterapia, trattamento che consiste nell’effettuare siringhe al tronco per introdurvi direttamente il principio attivo che distribuendosi in tutta la chioma raggiunge gli organismi e li paralizza. Altrimenti si rischia l’abbattimento".

"Occorrono trattamenti e sopralluoghi sull’intero territorio per verificare il rischio di nuovi focolai, come sta accadendo a Viale Italia - prosegue Zaccaria - Abbattere un pino costa dai 500 ai 700 euro, per queste siringhe basterebbero dai 50 ai 70 euro per albero”.

I volontari hanno legato attorno agli alberi dei nastri verdi. Un memorandum per l'amministrazione comunale, un monito deciso ad affrontare quanto prima questo problema.