Vallesaccarda, la tabaccheria della Pagliarulo torna a vendere

Accolto il ricorso della rivendita di tabacchi alla quale era stata revocata la licenza.

vallesaccarda la tabaccheria della pagliarulo torna a vendere
Vallesaccarda.  

 

di Andrea Fantucchio 

La rivendita di tabacchi della signora Rocchina Pagliarulo a Vallesaccarda potrà tornare in attività grazie alla decisione del TAR di Salerno che ha accolto il ricorso presentato dall'avvocato Rossella Verderosa.

Ripercorriamo in breve la vicenda.

L'ufficio di Avellino dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli ha revocato la licenza di rivendita alla Pagliarulo dopo un sopralluogo nel quale ha trovato il negozio chiuso. Altre motivazioni? Sarebbe stata rilevata una presenza saltuaria della donna in negozio.

L'ufficio preposto ha inoltre concesso una licenza di rivendita al Barok di Rocco Finocchio che ha poi deciso di non costituirsi in giudizio.

Sulla decisione del TAR pesano le motivazioni presentate dalla difesa della Pagliarulo.  

Per il tribunale regionale l'ufficio che ha disposto la revoca della concessione non ha tenuto conto dell'età avanzata della signora e dei suoi problemi di salute regolarmente certificati che giustificavano una presenza saltuaria nell'attività. Senza considerare che la Pagliarulo aveva anche individuato chi potesse aiutarla nella rivendita: voleva infatti nominare coadiutrice la signora Maria Ippolito Rosaria.

Inoltre non sono stati concessi alla Pagliarulo i settanta giorni previsti per il ricorso. Il TAR ha così accolto l'istanza della donna e condannato l'ufficio di Avellino a pagare le spese legali.

In conclusione una carente motivazione nel provvedimento di soppressione celermente rimosso dal TAR salernitano