Gomme da neve o catene,da oggi scatta l'obbligo. Rischio multe

Il dispositivo sarà in vigore fino al 15 aprile. Ecco dove in Campania

gomme da neve o catene da oggi scatta l obbligo rischio multe

Sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Sicurezza sulle strade, da oggi scatta l'obbligo di guida con pneumatici invernali, o catene a bordo del veicolo. Un dispositivo adottato per specifici tratti stradali della Campania, come in altre regioni. Sarà necessario per cinque mesi, anche in alcuni tratti autostradali, dove in caso di gelate o precipitazioni nevose il rischio è concreto per la sicurezza degli automobilisti in transito. L'Anas fornisce un dettagliato prontuario delle strade e autostrade, raccordi, statali e provinciali interessate ricordando che sarà obbligatorio a partire dal 15 novembre 2017 e fino al 15 aprile 2018. In caso di mancanza o inefficienza dei dispositivi prescritti si può procedere all’applicazione della sanzione amministrativa che può variare da un minimo di 85,00 € ad un massimo di 338,00 €. 

Nel dettaglio, l’obbligo riguarda:

– La strada statale 87 Sannitica: dallo svincolo Zona Industriale – Torrecuso (km 78,600) fino al Confine Regionale (km 105,840), in provincia di Benevento;

La strada statale 212 della Val Fortore: dallo svincolo con la strada provinciale 51 (km 25,120) fino al Confine Regionale (km 49,670), in provincia di Benevento;

La strada statale 212/Var della Val Fortore: dallo svincolo di Pesco Sannita (km 10,000) fino alla rotatoria con la strada provinciale beneventana (km 21,274);

La strada statale 90/bis delle Puglie: dal bivio Sant’Arcangelo Trimonte (km 16,700) fino a Montecalvo Irpino (km 32,700), in provincia di Benevento.

- La strada statale 90 delle Puglie: dalla fine del centro abitato di Ariano Irpino (km 27,000) fino all’intersezione con la strada statale 90/bis (km 37,500), in provincia di Benevento;

– La strada statale 303 del Formicoso: dall’intersezione con via Melfi (bivio per Fontanarosa, km 2,550) fino all’intersezione con la strada statale 425 e la strada provinciale ex SS303 (km 20,084), in provincia di Avellino;

– La strada statale 425 di Sant’Angelo dei Lombardi: dall’intersezione con la statale 400 (km 0,000) fino all’intersezione con la strada statale 303 e la strada provinciale ex SS303 (km 8,510), in provincia di Avellino.

- La strada statale 400 di Castelvetere: dall’intersezione con la strada statale 425 (km 29,400) fino all’intersezione con la ex strada statale 7 (km 35,400), in provincia di Avellino;

la strada statale 7 Appia: dallo svincolo per Chiusano – San Domenico (km 314,700) fino allo svincolo di Lioni (km 346,800) e dalla intersezione con la ex statale 7 e con la ex statale 91 (km 378,800) fino al Confine Regionale (km 389,800), in provincia di Avellino;

la strada statale 691 Fondo Valle del Sele`: dallo svincolo Zona Industriale Calabritto (km 13,350) fino alla intersezione con la strada statale 7 dir/C nel territorio comunale di Lioni (km 31,200), in provincia di Avellino.

La strada statale 166 degli Alburni: da Ponte Fasanella (km 30,000) fino all’intersezione con via Tempa – San Pietro al Tanagro (km 61,300), in provincia di Salerno;

il Raccordo Autostradale 2 Salerno-Avellino dallo svincolo di Montoro Sud (km 13,700) allo svincolo di Atripalda/innesto con la strada statale 7/bis (km 30,440);

– Il Raccordo Autostradale 9 di Benevento: dall’altezza del casello autostradale di Benevento della A16 (km 0,000) fino allo svincolo di Benevento est (km 12,500).

La strada statale 7/bis di Terra di Lavoro: dall’impianto carburanti al km 64,000 fino alla rotatoria (km 74,400), in provincia di Avellino;

La strada statale 19 delle Calabrie: dall’intersezione con la strada regionale ex SS488 (km 26,570) all’intersezione con Contrada Pedicara (km 40,250) e dall’intersezione con Contrada Fonti (km 78,170) fino al Confine Regionale (km 102,170), in provincia di Salerno.