Spaccio di droga ad Avellino, inchiesta Dda: quindici indagati

Un'operazione della DDA di Napoli con l'ausilio della squadra Mobile di Avellino.

spaccio di droga ad avellino inchiesta dda quindici indagati

Per gli investigatori gli indagati avrebbero dato vita a un'associazione che si sarebbe occupata di spacciare sostanze stupefacenti fra Avellino e l'hinterland.

Avellino.  

 

di Andrea Fantucchio 

Inchiesta antidroga in Irpinia. La Dda di Napoli ha concluso le indagini su quindici persone, quasi tutte irpine, che avrebbero dato vita a una rete di spaccio che operava fra Avellino e l'hinterland. Con ramificazioni anche nel salernitano. L'indagine supervisionata dal pm Liana Esposito si è sviluppata grazie al lavoro della squadra mobile della Questura di Avellino coordinata dal dirigente Michele Salemme.

Un lavoro supportato da appostamenti, intercettazioni ambientali e telefoniche ed interrogatori, e curato dalla sezione antidroga guidata dall'ispettore capo Roberto De Fazio. Dopo i primi sequestri di sostanze stupefacenti gli investigatori sono riusciti a risalire ai presunti canali di approviggionamento della droga. L'organizzazione avrebbe avuto il fulcro in una strutturata rete di intermediari e corrieri pronti a entrare in azione per la consegna degli stupefacenti. Il mercato di riferimento – come detto - si sviluppava in provincia di Avellino.

La lista degli indagati si apre con C.G., 40 anni, di Avellino, che avrebbe promosso, organizzato e diretto l'associazione: procurando lo stupefacente da vendere, mantenendo i contatti con i fornitori, curando i profili finanziari delle operazioni, controllando l'attività; e prosegue con V.Z., 33 anni, di Atripalda, che avrebbe controllato con il primo la gestione dell'attività di spaccio, e in più occasioni si sarebbe occupato di vendere la marijuana e reperire nuovi clienti. Per gli inquirenti avrebbe più volte accompagnato con la sua auto, C.G., nei luoghi nei quali sarebbe avvenuta la cessione delle sostanze stupefacenti.

Nell'elenco compaiono poi M.S.S., 35 anni, fidanzata di C.G. - si sarebbe occupata di spacciare la marijuana al dettaglio e avrebbe cooperato col compagno in più occasioni per detenere la sostanza stupefacente in attesa della vendita-; .C.G., 21 anni, di Atripalda - avrebbe svolto il ruolo di corriere e di spacciatore-; .S.J.C., 22 anni, di Avellino, F.M., 32 anni di Napoli, V.S., 32 anni -,si sarebbero occupati del trasferimento della droga e della vendita al dettaglio-.;M.G.V., 43 anni, di Avellino, V.Z.F., 23 anni, di Avellino, M.A.S., 41 anni, di Avellino - ritenuti corrieri abituali-; G.P., 57 anni, di Pagani, A.D.S., 40 anni, di Nocera, G.D., 50 anni, di Gragnano, B.D.T., 22 anni, di Solofra, F.D.A., 23 anni, di Atripalda, indicati dagli inquirenti  come stabili fornitori di stupefacenti.