Irpinia, armati di coltello rapinano 13enni: presa baby-gang

Avevano aggredito dei 13enni armati di coltello.

irpinia armati di coltello rapinano 13enni presa baby gang
Baiano.  

 

di Andrea Fantucchio 

Come vi avevamo anticipato (leggi l'articolo), sono stati identificati e denunciati i baby-rapinatori di Baiano. Si tratta dei quattro minorenni che la scorsa domenica aveva sottratto smartphone e contanti a tre tredicenni del mandamento baianese.

Tutto è avvenuto nella villa comunale di Baiano. Le vittime sono state avvicinate da quattro minorenni (due di Napoli e due di Nola). Prima gli insulti poi, come hanno raccontato le vittime, le minacce con i coltelli. Proprio la vista delle armi ha spaventato i tre tredicenni. Terrorizzati hanno consegnato i cellulari. I malviventi si sono allontanati. Le vittime hanno raccontato tutto ai genitori. Sono stati proprio i parenti dei ragazzi a convincerli a sporgere denuncia. Così è scattata l'indagine condotta dai carabinieri di Baiano al comando del tenente, Gianluca Candura. Gli investigatori hanno acquisito le immagini raccolte dal circuito di telecamere della zona. Ed escusso alcuni testimoni. Dichiarazioni che hanno permesso di avere un quadro più chiaro dell'accaduto.

E poi procedere con l'identificazione e la denuncia dei minorenni indagati per concorso in rapina aggravata dall'utilizzo di armi. Sono ancora in corso altre indagini per scoprire se gli autori della rapina abbiano già precedenti simili. 

L'operazione arriva a coronamento di un lavoro di prevenzione svolto dai carabinieri sul territorio. Sono aumentati i pattugliamenti su strada e in “borghese”. Hanno dato esito sperato come dimostrato dalle ultime denunce. Per arginare gli episodi di furto in abitazione, violenza privata e detenzione illegale di armi. Proprio oggi a Quadrelle è stato denunciato un 75enne del posto. Non avrebbe adoperato le corrette cautele per custodire le proprie pistole. Di qui il sequestro delle armi e la segnalazione all'autorità competente.