Mercenari in guerra per la Russia: interrogato indagato irpino

Il 33enne Antonio Cataldo ha deciso di rispondere alle domande del giudice.

mercenari in guerra per la russia interrogato indagato irpino
Chiusano San Domenico.  

 

di Andrea Fantucchio

Ha risposto a tutte le domande del gip il 33enne di Chiusano San Domenico, Antonio Cataldo, finito al centro di un’inchiesta della Procura di Genova su un’associazione finalizzata al reclutamento e al finanziamento di mercenari anti-governativi. I soldati erano destinati a rinforzare le milizie russe nelle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, in Ucraina. Un’organizzazione che per gli inquirenti ruotava intorno ad Andrea Palmieri, 39 anni, detto il «generalissimo», rifugiato in Ucraina con altri due latitanti e presunti foreign fighters: il 29enne Gabriele Carugati, di Varese, e il 42enne bresciano Massimiliano Cavalleri.

L’inchiesta è nata nel 2013 dopo che in Liguria erano state rinvenute scritte contro Anna Frank e riconducibili all’estrema destra. Gli investigatori hanno poi ricostruito la costellazione di profili che ruotavano intorno alla presunta associazione, anche attraverso l’analisi dei social network. Dove gli indagati non si nascondevano e anzi ostentavano la propria militanza politica. 

I soldati, per gli investigatori, non venivano reclutati solo in Italia ma anche in Spagna e Scandinavia, e venivano pagati a seconda della prestazione: da poche centinaia di euro per l’impiego nella singola battaglia fino a cifre più elevate per una permanenza più duratura. Chi si arruolava apparteneva agli ambienti più differenti: fra gli indagati c’era infatti anche un insospettabile studente di un prestigioso ateneo. Antonio Cataldo, invece,  ha un passato militare a Panama, in Libia e in Siria.

L’indagine è comunque solo nella sua fase iniziale. Il punto di partenza è l’estrema destra: l’operazione è stata chiamata «Ottantotto», il numero usato dai neonazisti come saluto al posto di «Heil Hitler». E non risparmia neppure ambienti del tifo organizzato.