Mangiano a sbafo in un locale e poi scappano. Denunciati

E' accaduto in un agriturismo di Nusco. Denunciati dai carabinieri due giovani irpini

mangiano a sbafo in un locale e poi scappano denunciati

Nei guai un 25enne di Prata e un 30enne di Tufo. Devono rispondere di insolvenza fraudolenta in concorso

Nusco.  

Si sono seduti in un agriturismo di Nusco e hanno deciso di concedersi una cena come si deve. Portate su portate e l'immancabile buon aglianico della zona. E' andato tutto a meraviglia. Complimenti allo chef compresi. Fino al conto: cento euro. Per tutto quello che erano riusciti a ingurgitare era anche – come dire – economico.

Due giovani, un 25enne di Prata di Principato Ultra e un 35enne di Tufo, hanno deciso che forse, quella cena, sarebbe stata ancora più gustosa senza esborso di denaro. E così, approfittando della distrazione del titolare, se la sono svignata.

Pensavano di averla fatta franca. Si sbagliavano. Il proprietario del locale ha avvisato i carabinieri della stazione locale. Grazie alle telecamere a circuito chiuso hanno anche potuto vedere i volti e gli atteggiamenti dei due scrocconi. Le indagini non sono state complesse. Qualche ora e le generalità dei due giovani erano nelle mani degli investigatori. Nei loro confronti è stato ipotizzato il reato di insolvenza fraudolenta in concorso (e sì, quasi un reato ad hoc per i mangiatori “a tradimento”). I due sono stati segnalati agli inquirenti della procura di Avellino.