Moglie picchiata, lui prosciolto: «L'ho perdonato»

L'esito della vicenda giudiziaria per una coppia dell'hinterland avellinese.

moglie picchiata lui prosciolto l ho perdonato
Avellino.  

 

di Anfan 

Una storia di maltrattamenti in famiglia, ai quali si aggiungeva il resoconto di una aggressione. Accuse che potevano sfociare in un processo, ma il giudice ha deciso diversamente: l'imputato è stato prosciolto. Nel mezzo della vicenda giudiziaria, c'è stato anche un curioso episodio all'aeroporto. I protagonisti della vicenda sono una coppia dell'hinterland avellinese, lei irpina doc lui è un ex calciatore di origine straniera. Due anni fa – questo aveva raccontato la moglie – c'era stata una lite sfociata in una aggressione: l'imputato l'avrebbe colpita con uno schiaffo e un pugno. Dopo essere andata in ospedale, la donna l'aveva denunciato: per il partner l'accusa di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

L'uomo era tornato nel Paese d'origine. Intanto – però – forse complice anche la lontananza, nella coppia c'era stato un riavvicinamento attraverso alcune telefonate. Lei si era convinta a incontrare il partner. Lui aveva preso il primo aereo ma, atterrato a Napoli, aveva scoperto che intanto la giustizia aveva fatto il suo corso: divieto di avvicinamento alla persona offesa. Grazie al ricorso dell'avvocato, Claudio Frongillo,  l'uomo aveva potuto rincontrare la moglie. E poi era tornato a vivere a casa. Un epilogo personale che ha anticipato anche quello giudiziario: il magistrato, tenendo conto di quanto dichiarato proprio dalla persona offesa, ha prosciolto l'imputato.