Furto di cellulare in spiaggia, via al processo

Imputata una 38enne accusata di ricettazione. Parte civile un professionista Avellino

furto di cellulare in spiaggia via al processo
Avellino.  

Si è svolta la prima udienza, dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Benevento, dottoressa Fallarino, nei confronti di una 38enne di San Giorgio del Sannio, accusata di ricettazione. Il procedimento penale nasce dalla denuncia presentata da un professionista avellinese, il quale constatò che nell’agosto 2018 la propria figlia aveva smarrito il telefono cellulare di ultima generazione, in una località turistica della Puglia.  

In realtà, lo smartphone le era stato sottratto al bar di un lido marittimo dove la famiglia ogni anno si reca per trascorrere le vacanza.  Da qui la denuncia ai carabinieri. Dopo mesi di indagini e grazie al codice Imei, si scopre che il cellulare viene utilizzato dalla donna, residente in provincia di Benevento. L’apparecchio viene sottoposto a sequestro e la 38enne viene denunciata  per ricettazione. E ieri è partito il processo a suo carico. I proprietari dello smartphone si sono costituiti parte civile. L’udienza è stata rinviata al 19 marzo 2021 per l’escussione dei testi.