Il plenum Csm: Airoma è il nuovo procuratore di Avellino

Anche a Palazzo dei Marescialli c’è stata un’indicazione unanime per il magistrato

il plenum csm airoma e il nuovo procuratore di avellino
Avellino.  

Il Plenum del Csm ha votato all’unanimità la nomina a Procuratore della Repubblica di Avellino di Domenico Airoma. Così come era avvenuto per la V Commissione, via libera, dunque, nel pomeriggio, alla sua nomina anche da parte del Plenum, ora si attende l’insediamento a nuovo capo dell’Ufficio Giudiziario di piazza D’Armi.

E' stato dal marzo 1990 sostituto alla Procura presso la Pretura Circondariale di Avellino. Qui si è occupato di edilizia ed urbanistica, di inquinamento idrico ed atmosferico, di criminalità economica ed amministrativa.

Attuale procuratore aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale Napoli Nord, vicepresidente del Centro Studi “Rosario Livatino”, autore di diverse pubblicazioni in cui analizza il fenomeno del consenso sociale alle mafie, le ecomafie e, appunto, la vita del giudice assassinato da Cosa Nostra nel 1990, collaboratore della rivista “Cristianità”, Airoma è in magistratura dal 1989.

E’ stato, inoltre, applicato dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli alla Procura di Avellino in un processo, oggetto di avocazione da parte del citato superiore ufficio. Nel novembre 1993 è stato trasferito, quale sostituto, alla Procura presso il Tribunale di Napoli. E’ stato assegnato, dapprima, alla Sezione competente per i reati dei pubblici ufficiali contro la Pubblica Amministrazione, e, quindi, dal 1998, alla Direzione Distrettuale Antimafia. Durante lo svolgimento delle funzioni di sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha coordinato numerose riunioni con i colleghi delle Procure territoriali ricadenti nelle aree geo-criminali di propria competenza, al fine di avviare utili collegamenti investigativi e consentire una rapida e proficua circolarità di informazioni.